Jump to content

[Abilitazione alla meccatronica] Maggiori chiarimenti


Autodiagnostic
 Share

Recommended Posts

  • Administrator

Possibilità di richiedere l'abilitazione alla meccatronica mediante una dichiarazione sostitutiva di notorietà.

Gent.mo Avvocato, potrebbe fornire chiarimenti in merito?

Link to comment
Share on other sites

Coloro che intendono avviare un'attività di meccanica-motoristica e/o di elettrauto devono poter dimostrare il possesso dei requisiti  professionali per entrambe le categorie.

La principale novità contenuta nella legge 224/2012, in vigore dal 5 gennaio 2013 e concernente l’attività di autoriparazione, riguarda l'aggiornamento dei settori in cui l’autoriparazione stessa si sostanzia.

Più nello specifico, la sopra citata legge ha individuato le seguenti sezioni:

 

 a)  Meccatronica;
 

 

b)  Carrozzeria;
 

 

c)  Gommista;

 

 


Tale innovazione, sottolinea come ormai nelle automobili e  motoveicoli di nuova generazione sia impossibile distinguere l'aspetto esclusivamente motoristico (meccanica-motoristica) da uno esclusivamente elettronico (elettrauto).

 

Questa presa d'atto si è tradotta nell'eliminazione dell'anacronistica  dicotomia meccanica-motoristica e elettrauto e dell'introduzione del nuovo settore "meccatronica" che fonde e sostituisce le due precedenti oggi eliminate.

 

La legge 224/2012, poi, prevedeva espresse disposizioni transitorie per le imprese che, alla data del 5 gennaio 2013, risultavano già iscritte nel Registro delle Imprese o nell’Albo delle Imprese Artigiane ed abilitate sia all’attività di Meccanica – Motoristica sia a quella di Elettrauto e per quelle che, sempre alla data del 5 gennaio 2013, risultano abilitate ad una sola sezione (Meccanica – Motoristica o Elettrauto).

 

a) Le prime, vale a dire le imprese in attività abilitate sia alla Meccanica – Motoristica sia all’attività di Elettrauto, venivano considerate automaticamente abilitate allo svolgimento dell’attività di Meccatronica, senza ulteriore aggravio di oneri amministrativi e finanziari.

 

b) Invece, per le seconde, ossia quelle iscritte per le singole attività di  meccanica-motoristica o elettrauto, si stabiliva la possibilità di prosecuzione delle rispettive attività per i cinque anni successivi all'entrata in vigore  della legge, con l'obbligo di integrare in questo periodo la formazione del proprio tecnico qualificato, mediante la frequenza di un apposito corso regionale teorico-pratico di qualificazione.

 

Proprio l’obbligo di formazione attraverso corso mirato, è stato oggetto di specifica analisi interpretativa ed attuativa da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico il quale, in apposita circolare del marzo 2013, ha avuto modo di precisare i punti seguenti, con particolare riguardo all’individuazione dei requisiti necessari per l’esercizio dell’attività e/o la prosecuzione della stessa.

 

In sostanza, il Ministero ha dapprima affermato che la valutazione dell’esperienza professionale deve compiersi non solo con riferimento alla sezione per la quale risultava formalmente abilitata l’officina, ma anche in relazione all’effettivo lavoro svolto dalla medesima nell’ambito delle proprie competenze.

 

E ciò, in considerazione della precedente parziale sovrapposizione delle attività legittimamente svolte dalle imprese iscritte nell’una o nell’altra delle due diverse sezioni soppresse.

 

In ragione di quanto appena detto, ove risulti (ad esempio per il tramite della dichiarazione sostitutiva di notorietà resa dal legale rappresentante) che l’officina/impresa abbia comunque operato su sistemi complessi quali appunto, a titolo di esempio non tassativo, impianti di iniezione elettronica, impianti ABS, ESP, di raffreddamento non tradizionali, climatizzatori, cambi automatici e sequenziali, centraline elettroniche, non può essere negata l’esperienza necessaria per lo svolgimento dell’attività di meccatronica.

 

E il criterio temporale di riferimento per la valutazione di tale esperienza qualificata è di tre anni nell’ambito degli ultimi cinque; ossia un periodo recentissimo in cui risulta difficile poter scindere l’aspetto esclusivamente motoristico da quello esclusivamente elettronico.

 

Tale principio, trova applicazione proprio per quelle imprese abilitate ed operanti esclusivamente in uno solo dei settori soppressi, le quali – secondo le previsioni della L. 224/2012 – possono continuare ad operare per ulteriori cinque anni con obbligo di integrare in tale periodo la formazione del proprio tecnico qualificato.

 

Di conseguenza, quanto chiarito in merito alla valutazione in concreto dei requisiti posseduti alla luce della nuova normativa (quindi, relativamente ad esempio all’esperienza, la verifica se il responsabile tecnico di impresa attiva nel settore della meccanica – motoristica ha operato per tre anni negli ultimi cinque anche su determinate componenti del veicolo che sono “a cavallo” tra meccanica - motoristica ed elettrauto e che possono, in fondo, ritenersi espressione proprio della nuova categoria della meccatronica, unitamente alla esibizione di fatture da cui risulti lo svolgimento di tali lavori), vale sia pere i tecnici che abilitino nuove imprese che per le imprese già in attività.

 

Queste ultime, in tal caso, possono superare la fase transitoria documentando tale circostanza, senza la necessità che il proprio titolare o il proprio tecnico qualificato frequentino corsi integrativi, così chiedendo l’iscrizione per la nuova sezione della meccatronica.

 

In conclusione, le imprese già iscritte ed abilitate per le attività di meccanica – motoristica o di elettrauto, possono chiedere l’abilitazione alla sezione Meccatronica attraverso una dichiarazione sostitutiva di notorietà completata da idonea documentazione fiscale attestante il reale svolgimento dell’attività, almeno per tre anni negli ultimi cinque di esercizio, con la produzione di non meno di 5 fatture (o analogo documento fiscale), per ogni anno.

 

Si consiglia sempre, ad ogni modo, di verificare presso la propria Camera di Commercio di riferimento le modalità burocratiche per ottenere quanto sopra.

 

 

  • Thanks 9
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

in merito alla qualifica di  "Meccatronica" vorrei fare una domanda all'Avvocato Beccari

 

io faccio l'elettrauto con orgoglio da una vita (32 anni di attività in proprio )

quando ho cominciato a lavorare con le automobili avevo appena 12 / 13 anni

adesso ho 54 anni e se facciamo un po i conti qualche annetto di esperienza sulle spalle credo di averla

 

come lavoro di meccanica mi limito a fare qualche cambio olio o qualche pastiglia freni e niente più

 

ho fatto qualche testata , qualche frizione, ma solo per la mia macchina personale

per i clienti che mi chiedono dei lavori di meccanica li mando dal meccanico dicendo che non è di mia competenza

per cui , non metto le mani su cose che io non mi rendo condo di portare il lavoro a complimento

 

adesso la domanda :

 

perché devo  fare il meccanico per avere la qualifica di meccatronico ??

io il meccanico non lo faccio e NON lo voglio fare perché devo essere costretto ??

 

 

non ho mai toccato un cambio e anche la mia mente si rifiuta di toccarlo

facendo un corso di alcune ore , lei pensa che potrei essere un Esperto riparatore di cambio anche automatico ??

 

cosa succederà se non mi adeguerò a questa (secondo me) messa in scena ??

 

si, perché secondo me è solo una messa in scena e anche un modo come fare cassa

vedi Sistri, gas refrigerante, ecc,

 

forse non potrò più esercitare la mia professione ??

 

Grazie

 

delta

  • Like 8
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

voglio ringraziare pubblicamente l'avvocato Beccari per la risposta che  ha dato quì nel forum ma anche in privato

telefonandomi in officina e trattenendomi per più di 40 minuti  spiegandomi tutta l'ambaradam

persona molto gentile, cordiale e disponibile 

 

è chiaro che l'avvocato si attiene alla legge per come è stata fatta

ma come ho detto anche a lui , mi piacerebbe conoscere il legislatore che ha fatto questa legge e vedere che faccia ha

magari  farei a lui le  stesse domande che ho fatto all'avvocato Beccari

 

comunque , ho già cominciato a farmi qualche fotocopia di fatture o ricevute fiscali per lavori eseguiti come meccanica leggera per poi presentarli alla camera di commercio (se li accettano) , altrimenti poi si penserà , ma di corso NON se ne parla proprio perché sarebbe un ulteriore ladrocinio

 

Ringrazio ancora l'avvocato Beccari per la sua chiarezza

 

delta

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Buona Pasquetta colleghi , i lavori di aria condizionata possono andar bene per  ottenere l abilitazione alla meccatronica ? di corsi per questa abilitazione qui ancora non si parla

 

Link to comment
Share on other sites

mi permetto di rispondere , io credo proprio di si .

a meno che non si tratti di ricariche ma di riparazioni all'impianto relativo al climatizzatore .  :oO:

Link to comment
Share on other sites

mi permetto di rispondere , io credo proprio di si .

a meno che non si tratti di ricariche ma di riparazioni all'impianto relativo al climatizzatore .  :oO:

 

in questo caso gioverebbe al meccanico a all'elettrauto ??

 

delta

Link to comment
Share on other sites

in questo caso gioverebbe al meccanico a all'elettrauto ??

 

delta

 

nel caso di elettrauto non si pone il problema in quanto lo puo' fare a prescindere dalla qualifica , nel caso di meccanico che dimostra di aver effettuato riparazioni all'elettronica del climatizzatore , guadagna la qualifica di meccanotronico .  :oO:

Link to comment
Share on other sites

Quindi di fatto un meccanico che installa impianti gpl di fatto e già abilitato  :wink:

Link to comment
Share on other sites

i corsi sono iniziati alla modica cifra di 400.00 euro

6 ore di lezione il venerdi

6 ore di lezione il sabato  e diventi  meccatronico

 

maurizio  troppo tempo perso in officina 32 anni !!!!!!!!

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

i corsi sono iniziati alla modica cifra di 400.00 euro

6 ore di lezione il venerdi

6 ore di lezione il sabato  e diventi  meccatronico

 

maurizio  troppo tempo perso in officina 32 anni !!!!!!!!

 

 

hai ragione @dino

è proprio così , basta pagare e tutto si risolve

in Sicilia lo chiamiamo "Pizzo"

al nord non so che nome gli hanno attribuito ma parliamo sempre della stessa cosa "Pizzo"

 

delta

  • Like 5
Link to comment
Share on other sites

Non conosco le reali intenzioni che hanno spinto il legislatore (?) ad inventarsi questa nuova legge, ma anche se fossero serie, condivisibili e di effettiva utilità al fine del miglioramento della professionalità di noi autoriparatori, i corsi ai quali si deve partecipare per acquisire la "necessaria esperienza" al fine di essere inseriti nella categoria di meccatronica, spingono a sospettare che Maurizio non abbia tutti i torti quando dice che, secondo lui, è solo una messa in scena e un modo per fare cassa; non credo che in 12 ore di corso si possa diventare ciò che non si è!

Onestamente, da come stanno le cose, mi sembra sia tutta una buffonata.

 

:'( :'(    :oO: :oO: :oO:

  • Like 8
Link to comment
Share on other sites

in merito alla qualifica di  "Meccatronica" vorrei fare una domanda all'Avvocato Beccari

 

io faccio l'elettrauto con orgoglio da una vita (32 anni di attività in proprio )

quando ho cominciato a lavorare con le automobili avevo appena 12 / 13 anni

adesso ho 54 anni e se facciamo un po i conti qualche annetto di esperienza sulle spalle credo di averla

 

come lavoro di meccanica mi limito a fare qualche cambio olio o qualche pastiglia freni e niente più

 

ho fatto qualche testata , qualche frizione, ma solo per la mia macchina personale

per i clienti che mi chiedono dei lavori di meccanica li mando dal meccanico dicendo che non è di mia competenza

per cui , non metto le mani su cose che io non mi rendo condo di portare il lavoro a complimento

 

adesso la domanda :

 

perché devo  fare il meccanico per avere la qualifica di meccatronico ??

io il meccanico non lo faccio e NON lo voglio fare perché devo essere costretto ??

 

 

non ho mai toccato un cambio e anche la mia mente si rifiuta di toccarlo

facendo un corso di alcune ore , lei pensa che potrei essere un Esperto riparatore di cambio anche automatico ??

 

cosa succederà se non mi adeguerò a questa (secondo me) messa in scena ??

 

si, perché secondo me è solo una messa in scena e anche un modo come fare cassa

vedi Sistri, gas refrigerante, ecc,

 

forse non potrò più esercitare la mia professione ??

 

Grazie

 

delta

Ciao Maurizio  questi legislatori  fanno queste leggi solo per farci incazzare  lasciali perdere e fai di testa tua che non sbagli,ma dimmi tra il 2018 2019 non dovresti andare in penzione ?    io penso di si perciò a noi classe 60 non dovrebbe interessarci .    comunque ho risposto  per salutarti non per chiarire cose che non ho nemmeno capito bene  CIAO

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
  • 4 weeks later...
  • Moderator

aggiorno.

 

Oggi mi è giunta, per posta certificata, la comunicazione della camera di commercio provinciale che la mia ditta è ora dedita alla "Meccatronica" olre che gommista.

 

Quindi, la voltura è stata fatta in automatico.

  • Like 1
  • Thanks 3
Link to comment
Share on other sites

aggiorno.

 

Oggi mi è giunta, per posta certificata, la comunicazione della camera di commercio provinciale che la mia ditta è ora dedita alla "Meccatronica" olre che gommista.

 

Quindi, la voltura è stata fatta in automatico.

 

@badwork

la voltura in automatico , ma senza aver presentato nulla ??

non credo per la tua età

forse per le fatture emesse ??

 

 

 

proprio domani sera a Catania mi incontrerò con l'avvocato Beccari e gli parlerò di persona di questa storia di Orlando

 

delta

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

no, non ho fatto niente, se non informarmi a suo tempo presso la camera di commercio dove mi era stato detto che, se non avevo urgenza, la transizione sarebbe stata fatta d'ufficio.

 

:oO:

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

se in camera di commercio si era iscritto sia come meccanico che come elettrauto in automatico si è meccatronico questo è certo, dicono che a verona forse per sbaglio molti sono in automatico meccatronici anche se avevano una sola iscrizione, consiglio a tutti gli utenti del forum di farsi fare una visura e cosi sanno se sono o non sono in regola, in modo finchè è possibile entro fine anno da fare le giuste correzioni

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

Per evitare fraintendimenti: ribadisco che il avevo l'iscrizione sia per la meccanica che per l'elettrauto (oltre che x gommista)

Link to comment
Share on other sites

no, non ho fatto niente, se non informarmi a suo tempo presso la camera di commercio dove mi era stato detto che, se non avevo urgenza, la transizione sarebbe stata fatta d'ufficio.

 

:oO:

 

quindi anche per me o tutti gli altri potrebbe essere la stessa cosa ??

o forse al nord le leggi sono diversi dal sud ??

 

 

vedremo come andrà a finire , ma non ho nessuna voglia e nessuna intenzione di farmi fregare dei soldi da qualche spennapolli

 

nel caso vedi di mettercela tu una buona parola per mio conto

se riuscirai a farmela dare per vinta in cambio ti aggiudicherai una confezione di PDM

e farai felice la tua signora nonché la tua figliola

Ciao Marcello @badwork

 

delta

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

avevo capito marcello ho solo cercato di spiegare quello che so ora aspettiamo l'avvocato risponda alla domanda fatta da me tempo fa e si chiarisce meglio il tutto ciao

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

A dire il vero io nella nostra officina ho risolto tutto portando a casa le 4 categorie e anche ho fatto altri aggiustamenti alla mia visura camerale. Se si può posso inserirla così se qualcuno vuole può capire. Portare a casa 4 categorie non è costoso ma richiede tanto tempo da dedicare, trovare una persona presso gli artigiani competente e con voglia di fare e un commercialista che ti appoggia presso la camera di commercio. L'officina di autoriparazioni deve esistere da tanto tempo e portare delle prove in camera di commercio di lavori svolti negli anni passati con fatture e ricevute fatte ai clienti. Credo che tra non molto ci saranno molti controlli e chi non avrà scritto nella visura cosa può e non può fare non potrà più fare i lavori che fino ad ora ha svolto, penso addirittura sarà difficile spiegare qualche attrezzatura in officina non conferme all'attività (esempio: uno con la sola categoria di meccatronico non può avere attrezzatura per fare il gommista).

In questo momento mi viene in mente il nostro amico @IMPULSORE credo che solo lui possa darci tutte le informazioni che ci servono.   

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

A dire il vero io nella nostra officina ho risolto tutto portando a casa le 4 categorie e anche ho fatto altri aggiustamenti alla mia visura camerale. Se si può posso inserirla così se qualcuno vuole può capire. Portare a casa 4 categorie non è costoso ma richiede tanto tempo da dedicare, trovare una persona presso gli artigiani competente e con voglia di fare e un commercialista che ti appoggia presso la camera di commercio. L'officina di autoriparazioni deve esistere da tanto tempo e portare delle prove in camera di commercio di lavori svolti negli anni passati con fatture e ricevute fatte ai clienti. Credo che tra non molto ci saranno molti controlli e chi non avrà scritto nella visura cosa può e non può fare non potrà più fare i lavori che fino ad ora ha svolto, penso addirittura sarà difficile spiegare qualche attrezzatura in officina non conferme all'attività (esempio: uno con la sola categoria di meccatronico non può avere attrezzatura per fare il gommista).

In questo momento mi viene in mente il nostro amico @IMPULSORE credo che solo lui possa darci tutte le informazioni che ci servono.   

 

Sei stato bravissimo..... hai detto tutto ed in modo corretto!!  :afro:

Va precisato che, come spesso succede in questo Paese, che ogni CCIAA competente sul territorio può gestirla in modo diverso, pur rispettando le disposizioni della 224/2012, vedi @badwork che non ha dovuto far nulla, mentre qui da me gli sportelli sono ancora in alto mare, pur avendo inizialmente tutte le 4 categorie!

Ben diversa è la situazione di @delta che non avendo altre "qualifiche", quella di elettrauto non basta più, e mettersi in regola potrebbe bastare, ma anche non, la documentazione fiscale di acquisto e vendita nei tempi e quantità che accennava l'avvocato, inerente operazioni non contemplate nella qualifica che si possiede.

In estrema razio ci si può "allineare" con le competenze mancanti, frequentando una formazione di 40 ore, (se non ricordo male) erogata da ente abilitato e certificato, quindi occhi aperti!!

Un suggerimento che può andar bene per tutti, è quello di interpellare la propria associazione se si è iscritti, ma anche se non lo si è,  oppure direttamente la propria CCIAA competente, chiedendo aggiornamenti in merito alla propria posizione.

Per la formazione, onde evitare di farsi "spennare" come a qualcuno è successo per il patentino F-Gas, chiedete alle associazioni territoriali prima di sottoscrivere ore formative con chi ché sia, che potrebbero non essere abilitati/accreditati.

  • Like 2
  • Thanks 3
Link to comment
Share on other sites

Chiedevo se determinati titoli di  studio possono essere sufficienti  per avere l'abilitazione mancante  e se si quali. .

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Member Statistics

    16,650
    Total Members
    213
    Most Online
    Tommaso
    Newest Member
    Tommaso
    Joined
  • Forum Statistics

    33.7k
    Total Topics
    393.2k
    Total Posts
×
×
  • Create New...

Important Information

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for its operation and useful for the purposes described in the Cookie Policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, please consult the Cookie Policy . By closing this banner, clicking on a link or continuing to browse in any other way, you consent to the use of cookies.