Jump to content

Stranezze nelle officine...


Phoenix
 Share

Recommended Posts

  • Administrator

Ogni tanto mi domando come sia possibile.. io in questi giorni sto valutando un'offerta per acquistare un terzo strumento di diagnosi e un'altro pc per l'officina e nello stesso tempo però mi accorgo che ancora ci sono parecchie officine senza neanche una mail.. Da qualche giorno a questa parte ho nuovamente inviato circa 300 mail a officine reperite in rete (naturalmente mail visibili a tutti...), non una si è fatta viva.. strano.

Link to comment
Share on other sites

Non mi meraviglio. Quando ho delle offerte da proporre inviAVO mail. Quando li sentivo mi dicevano: mi hai inviato una mail? E chi la legge.... mandami un fax.

Glielo darei io il fax  :knuppel2:  :knuppel2:  :knuppel2:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

Quando si sarà da raccogliere....., se mai arriverà un raccolto...., ognuno raccoglierà in funzione di quello che ha seminato, e se poco hai seminato... :knuppel2: :knuppel2: :knuppel2:

Anche da me ci sono colleghi che non fanno più controlli ai gas di scarico, da quando è obbligatoria la calibrazione annuale, non usano un gestionale, non fanno formazione, usano un diagnostico non aggiornato, e se hanno un Pc è sempre spento. :embarassed:

Peccato perchè in questo modo la categoria, offre ancor di più un fianco aperto, alla concorrenza delle concessionarie.  :'(

Personalmente ho provato a spronarli, (sono in Confartigianato Autoriparatori) senza riuscirci, non hanno partecipato a corsi gratuiti, finanziati con in fondi CEE, adducendo la mancanza di tempo, infine mi son detto che "NON SI PUO' AIUTARE CHI NON VUOLE ESSERE AIUTATO"  :cool:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

La gente non vuole essere aiutata nel campo della salute propria e tu ti meravigli se non accettano corsi gratis ? :2funny:  Pensano di essere immortali e superpreparati in tutto, ringrazia il cielo che non ti prendano a male parole per aver cercato di aiutarli, a me è successo tante di quelle volte che alla fine ho adottato il motto di Cetto La Qualunque :Fatti i... ti  :D, se qualcuno chiede aiuto ben volentieri, altrimenti che si arrangi e impari dalla vita :knuppel2: :knuppel2:

:oO:

Link to comment
Share on other sites

Non mi meraviglio più di tanto, pensa che solo ieri, un mio collega in attività da più di 40 (quaranta) anni, si è comprato un carrello completo di chiavi, mentre in officina non ha nemmeno un multimetro... altro che tester diagnostici, analizzatori ecc... il dramma grosso è che ha due figli che continuano la sua attività...  :idiot2:  :idiot2:

Link to comment
Share on other sites

scusate se vado un pò controcorrente ma saper usare un tester sfruttandone le potenzialità,non solo i codici guasto,usare un oscilloscopio(correttamente......) è molto meno diffuso che saper usare un pc o inviare una mail ma credo che sia un filino(appena appena.....) più importante per svolgere con competenza questa professione. 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

scusate se vado un pò controcorrente ma saper usare un tester sfruttandone le potenzialità,non solo i codici guasto,usare un oscilloscopio(correttamente......) è molto meno diffuso che saper usare un pc o inviare una mail ma credo che sia un filino(appena appena.....) più importante per svolgere con competenza questa professione. 

Il tuo punto di vista è condivisibile, ma le due cose sono complementari tra loro e non contrapposte. :)

Io ho acquistato il mio primo Pc nel 1993 ( Ibm 386 usato ) e la mia prima diagnosi seriale nel 1995, l'oscilloscopio nel 2000. :afro:

Il mio pensiero sulla professionalità è in linea con il tuo, ma la professionalità che intendo io, da imprenditore di me stesso, va al di là della sola e pura tecnica. :cool:

Link to comment
Share on other sites

Non fanno formazione,   :'( non hanno partecipato a corsi gratuiti, finanziati con in fondi CEE, adducendo la mancanza di tempo, infine mi son detto che "NON SI PUO' AIUTARE CHI NON VUOLE ESSERE AIUTATO"  :cool:

io direi a questi nostri cari colleghi come diciamo noi qui

IL PADRE ETERNO MANDA IL PANE IN BOCCA A CHI NON HA I DENTI se sapessero solo che io devo lasciare un giorno l'officina (chiudere in poche parole)pago 170 euro con un libro fotocopiato ascoltare e capire quello che si dice e avvolte anche qualke battuta di qualke collega fuori luogo :( con un pensiero continuo a quello che devo fare la sera in officina.......e alla famiglia.....ecc.....lasciamo perdere e pensiamo a noi..

un ciao a tutti :oO:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

Quoto totalmente TONYMEK, nel leggerti mi sono emozionato. :'(

Mi son rivisto in quelle sere che dopo il lavoro ho fatto formazione, proprio con manuali fotocopiati, anche in malo modo, ma sono contento di aver fatto anche quella esperienza, e con tutta umiltà, a chi ne fa richiesta, oggi posso trasmettere tutto il mio sapere,  :angel: sottolineando che sono sempre un essere umano, e quindi capace anche di sbagliare.

Link to comment
Share on other sites

ciò che voglio ribadire è che molto spesso(scusate la franchezza)mi trovo di fronte a situazioni di ricerca molto attenta nel campo del post servizio ma con situazioni al  limite del incompetenza nell'ambito di ciò che riguarda la conoscenza del modo di operare.  ps quante volte ci troviamo di fronte a problemi risolti cambiando dei componenti,giustamente in base a suggerimenti di chi ci ha già sbattuto il naso,accontentandosi di cercare di risolvere senza valutere per capire la natura del problema. esempio se mi viene suggerito di cambiare un motorino perchè la macchina non parte ed è già capitato a 10 colleghi è chiaro che mi concentro sul motorino accorciando il percorso diagnostico ma prima di sostituirlo devo essere in grado di fare una valutazione corretta della situazione che vado a monitorare. tanto per capirci dati fonte bosch:8% di alternatori,24%pompe alta pressione,87% dico 87%di ecu,che sono stati sostituiti e ritornano per essere rigenerati e reimmessi sul mercato non presentano alcun difetto!attenzione nel calderone non entrano tutti i particolari che non vengono resi perchè sostituiti con ricambi nuovi.lascio a voi le valutazioni. 

Link to comment
Share on other sites

B'he sul fatto centraline lo dico da anni che la centralina quasi mai è da cambiare (anche se negli ultimi anno mi son dovuto ricredere un po' pwrchè qualcuna l'ho dovuta cambiare)ma nei tempi indietro tutte le volte che c'era un problema era normale sentir dire è la centralina veniva sost e il problema rimaneva poi risolto magari sptringendo una massa quindi concordo pienamente anche se molte volte non è facile risalire alla vera causa :idiot2::oO:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

Io non mi meraviglio dell'87% di Ecu senza problemi, mi meraviglio che ci sia gente , parlo di Parma  ed Enrico ne sa qualcosa perchè ci siamo sentiti, che a un ragazzo con una punto 1,2 16v 63 kw mot 176, vedendo una mancanza improvvisa di 2 lt liquido refrigerante in 20 km, ebollizione dello stesso e strattonamenti del motore sparano subito "guarnizione testa" , e una cifra oscillante tra 550  e 700 €, senza neanche dare una guardata seria dentro al cofano. Sono stati tre, diconsi tre "meccanici",e scusate se vi offendo chiamandoli meccanici,  e per risolvere il problema è bastato un flacone di turafalle liquido Winn's, un filtro benzina nuovo , una lampada potente, un cellulare, e un dito per assaggiare se una chiazzetta, tra il vaso di espansione e il radiatore, fosse dolce. E' questa la gente che poi non viene ai corsi gratuiti che Alessandro ha fatto fare arrampicandosi sugli specchi; infatti a loro non serve, non sono Meccanici, sono solo degli arruffoni cambiapezzi . Da rimarcare inoltre che nessuno di questi signori ha fatto il benchè minimo accenno ad una punteria idraulica che sbatteva allegramente e che continuerà a fare rumore fino alla rottamazione dell'auto visto che costoro di meccanica capiscono la famosa e beneamata mazza  :knuppel2:

Link to comment
Share on other sites

E' una vita che picchio su questo tasto.... e parlo in primis per me.  Tanti corsi che ci propinano e che in alcuni casi siamo costretti a pagare servono ben poco. Oggi quando arriva in off. una vettura con un problema siamo propensi ad allacciare subito un diagnosi, e molte volte è quello che ci frega. Se mi dice "sonda lamda" non è detto che sia quella, ma dovremmo essere noi con il nostro bagaglio tecnico  :'( a diagnosticare se la causa è lei o... acqua nella benzina... o una massa... A tal proposito a forza di insistere sono riuscito a far inserire nei prossimi corsi (parlo del network di cui faccio parte) due lezioni su diagnosi componentistica e uso di multimetro e oscillo, che ritengo sia una delle cose più importanti per operare nel nostro settore, e per riallacciarsi a discorsi già fatti, ho sentito alcuni colleghi che denigrano questi corsi in quanto l'oscillo non ce l'hanno, (per cui è inutile fare un corso  :'(  :'( ) e il multimetro, per cosa lo usi...  :knuppel2:  :knuppel2:  :oO:

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo posso solo confermare quello detto da voi finora. Da 2 anni a questa parte, mettendo in pratica le mie conoscenze di elettronica e informatica, offro un servizio di riparazione centraline motore. Devo dire che la facilità con cui si da la colpa alle centraline è disarmante. Ad oggi ne avrò "controllate" una cinquantina e di guaste "VERE" solo 3. Dico "controllate" perchè in realtà dopo averle controllate riscontro che funzionano perfettamente e le restituisco consigliandogli di controllare meglio contatti, sensori, cavi e via dicendo. Devo anche purtroppo confermare che spesso cambiano tutto quello che gli capita a tiro senza sapere cosa fanno. Mi capita di meccanici (come li chiama Autobas) che mi dicono: mi aggiusti la centralina? Ma mi raccomando non mi sparare una cifra che già ho sostituito di tutto e ho speso 500€ di pezzi e non posso chiedergli "troppo". Ed io però ho imparato a rispondergli: Ma se hai sostituito a vuoto mezza macchina, loro ti pagano tutto? Come gli giustifichi la sostituzione di mezza macchina se poi salta fuori che è un sensore temperatura motore da 20€?

ROBA DA NON CREDERCI!!!!

Andrea

Link to comment
Share on other sites

...è proprio vero, chi si ferma è perduto, vi racconto come ho acquistato il primo computer in officina, era il 1994 frequentavo il 5° anno dell'ITIS e ormai avevo deciso di continuare la professione di mio padre che da carburatorista si era evoluto sui sistemi d'iniezione, facendomi da maestro, si discuteva per comprare un PC feci fare un preventivo che fu bocciato da mio padre perchè era caro e non valeva la pena investire all'epoca quei soldi, ma dopo un po' di giorni gli dissi che c'era un computer usato a metà prezzo e lo convinsi a comprarlo,... morale il compute era nuovo e io di nascosto pagai l'altra metà. Oggi in officina ne abbiamo 3 in più io e mio padre abbiamo il portatile personale....

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

5 pc non fanno un solo autoriparatore, serve per essere al passo coi tempi.

 

l'ossilloscopio, la testa sulle spalle, l'attrezzatura vera, fanno un'officina con autoriparatore. boschservice

Link to comment
Share on other sites

ha ragione, ma  col dire che abbiamo 5 pc ho voluto intendere che una officina per stare al passo coi tempi e "non fermarsi" oggi ha bisogno anche del supporto dei computer. Lo so anch'io che non è il pc a fare un buon autoriparatore ci mancherebbe..... poi il discorso è analogo, cioè conosco tanti che hanno l'oscilloscopio e non lo sanno utilizzare. Mettiamola così un buon riparatore, secondo me, è chi grazie al suppotro delle tecnologie( pc, oscilloscopio, diagnosi, attrezzi autocostruiti, ecc...) risece a focalizzare il difetto e a risolverlo. Se sono entrato in questo forum è prettamente per apprendere, da tanti che ne sanno + di me e non per mettermi in mostra.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

Quoto Tecno, Bravo Bravo. :alien:

Anche per me è lo stesso, se siamo qui è perchè siamo tutti, (almeno per intenzione, umiltà, dedizione alla professione) degli autoriparatori di qualità superiore, pronti a mettersi in gioco e a confrontarsi con le esperienze e capacità altrui, sapendo bene che il confronto può far vacillare le convinzioni che fino a quel momento credevamo le migliori, se cosi non fosse, è meglio che ognuno continui a razzolare nel propio "GIARDINO", o meglio convinzioni professionali. :afro:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderator

ragazzi calma, io amo spronare, ma avevo capito benissimo le vostre buone parole, ma volevo essere pignolo. boschservice

 

"state sereni" come dice il nostro amico, bellissima questa frase!!!!

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Member Statistics

    16,655
    Total Members
    213
    Most Online
    Dms garage
    Newest Member
    Dms garage
    Joined
  • Forum Statistics

    33.8k
    Total Topics
    393.3k
    Total Posts
×
×
  • Create New...

Important Information

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for its operation and useful for the purposes described in the Cookie Policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, please consult the Cookie Policy . By closing this banner, clicking on a link or continuing to browse in any other way, you consent to the use of cookies.